M&M in Italia: diario di un’avventura pioneristica

13 settembre 2017: incontro inaugurale a Sofia, in Bulgaria. Incontriamo i nostri partner: bulgari, croati, polacchi, portoghesi, rumeni e spagnoli. Entriamo in contatto con sistemi educativi diversi dai nostri. Rimaniamo molto colpiti dall’organizzazione della celebrazione per l’inizio dell’anno scolastico in Bulgaria. Un evento molto popolare per bambini, genitori e insegnanti, con una fantastica coreografia floreale.

Novembre / Dicembre 2017: organizziamo un team di quattro insegnanti di matematica per progettare buone pratiche di insegnamento. Verranno quindi create proposte di lezione, basate sulle buone pratiche, e successivamente le proposte saranno testate in classe. Alle nostre lezioni si aggiungono quelle proposte dai nostri partner. Costruiamo un archivio con molteplici attività: diagrammi di flusso, carte, attività interattive, gamification, sciarade, attività visive, laboratori, ecc …

Marzo 2018: incontro LTTA a Pontedera, in Italia. Qui si riuniscono più di 30 persone che lavorano insieme utilizzando la metodologia cooperativa (proposta dai partner bulgari). Tra le varie attività, i colleghi croati mostrano la loro scatola di Pandora, stimolante e divertente. Consiste in una scatola chiusa da molti lucchetti a combinazione: ogni combinazione è il risultato di un’operazione numerica o di un problema matematico. Solo chi aprirà tutti i lucchetti potrà scoprire il contenuto della scatola!

Da giugno a ottobre 2018: National Cascade Training. Il nostro obiettivo è diffondere la metodologia tra i colleghi; iniziamo a coinvolgere tutti gli insegnanti di matematica della nostra scuola e il team aumenta da 4 a 9 insegnanti. Quindi decidiamo di coinvolgere anche gli insegnanti di sostegno, per un totale di 15 insegnanti. Alcuni di noi iniziano a testare le proposte di lezione in classe: diagramma di flusso delle equazioni, cassetta degli strumenti per le funzioni, che tipo di quadrangolo è? e indovina chi? sono le lezioni scelte. Condividiamo i nostri risultati durante le riunioni interne. Nel frattempo, a settembre, partecipiamo a un incontro a Osijek, in Croazia, dove tutti i partner riferiscono sulle loro National Cascade Training.

Marzo 2019: incontro ad Arcos de Valdevez, Portogallo. Riceviamo un caloroso benvenuto dai nostri colleghi portoghesi. L’incontro si concentra principalmente sulla piattaforma online che verrà rilasciata dal team polacco. La piattaforma consentirà di testare la metodologia cooperativa, non vediamo l’ora di provarla.

Maggio 2019: la piattaforma online è disponibile al seguente indirizzo: https://mm.erasmus.site/platform. È tempo di provarla! Innanzitutto dobbiamo preparare una sessione di apprendimento, provvista di: test iniziale, attività, risultati di apprendimento, test finale. Gli studenti eseguiranno il test iniziale e, in base ai risultati del test, saranno divisi in gruppi, ognuno con il proprio leader. Dopo aver svolto le attività specifiche, il test finale mostrerà se gli studenti hanno ottenuto dei risultati nell’apprendimento. È un’attività frenetica, perché l’anno scolastico sta finendo. Ma Lucasz, il nostro collega polacco, è disponibile 24 ore al giorno per risolvere tutti i nostri problemi!

Giugno 2019: ultimo incontro a Valencia, in Spagna. Il clima è piuttosto caldo, ma Valencia è la cornice perfetta per un incontro estivo. Discutiamo principalmente della piattaforma e dei suoi test. Implementazioni già eseguite e future implementazioni, feedback, risoluzione dei problemi e così via. Ogni partner dà il suo contributo. Questo è l’ultimo incontro, siamo orgogliosi del lavoro svolto finora, ma tristi per la conclusione di questo eccellente progetto.

 

25 luglio 2019: Multiplier Event. L’evento si svolge a Villa Maria vicino a Pontedera: 30 persone provenienti da scuole, università e strutture educative sono qui per conoscere il progetto M&M. Iniziamo a mostrare la metodologia cooperativa, le proposte di lezione e ciò che abbiamo fatto in classe. Quindi è il turno della piattaforma. Gli ospiti si registrano nella piattaforma come studenti e svolgono l’intera sessione di apprendimento (dal test iniziale a quello finale). “Prima il dovere, poi il piacere”. Dopo un duro lavoro, abbiamo una meritata cena a bordo piscina!